La mostra è ospitata nei locali della Biblioteca Comunale dal 29 settembre al 27 ottobre 2023. Verrà presentata, in seconda sede, il 7 ottobre durante il Convegno “Zia Veronica: un secolo d’arte” e rimarrà aperta il giorno 8 ottobre in occasione della Rassegna d’arte diffusa Zia Veronica – Il Centenario (1923-2023).

L’idea alla base del progetto, elaborata da Marie Claire Taroni a seguito di due suoi lavori realizzati su quaderni artigianali, ispirati agli olivi secolari di Carovigno, in Puglia, e agli eucalipti sulle pendici del monte Arci, in Sardegna, è stata proposta a dodici artisti: lavorare sul concetto di natura, declinato al plurale, lasciando spazio alle diverse possibili interpretazioni cui un tema così vasto può prestarsi, utilizzando come supporti dei quaderni/album realizzati appositamente dal maestro artigiano Flavio Aquilina. Per ogni artista un quaderno su cui lavorare, interpretando il tema secondo la propria sensibilità e dando vita a composizioni uniche e originali.

Le opere sono state realizzate da Mario Callens, Fabrizio Daprà, Bonacattu Deligia, Michele Marroccu, Ilaria Marongiu, Gigi Meli, Mauro Podda, Gisela Robert, Maurizio Russo, Massimo Spiga, Marie Claire Taroni, Giovanni Zoppoli.

(Mostra a cura di Marie Claire Taroni)