“La storia raccontata da Zia Veronica ha come punto di partenza Zeddiani perché gran parte delle opere sono state realizzate sulla base dei suoi ricordi d’infanzia; ma quando un folto e silenzioso pubblico della Sardegna ha riconosciuto nelle sue raffigurazioni la propria storia personale e le proprie radici culturali, allora l’immagine del paese è diventata quella dell’intera Isola.

   Dopo aver acquistato le prime opere, i collezionisti di Zia Veronica ne hanno commissionato altre, con diverse richieste di personalizzazione per dipingere attraverso la sua mano i propri ricordi, perfino in complessi cicli. Sono nate così delle opere che possiamo considerare degli unicum perché esulano dagli schemi e dalle tematiche consuete della nostra artista naïve”.

 (Paolo Sirena)

 

Dedalo e Icaro, (2003-2007), olio su tela, 100×70 cm. Collezione Giusta Spano e Gianni Pinna, Cabras.